IN EVIDENZANEWSPIANETA CALCIOSERIE C

Che notte al “Curcio”: il Benevento ribalta il match e supera il Picerno con Ciciretti e Carfora

Allo stadio “Donato Curcio” il Benevento fa visita al Picerno nella 27^ giornata del campionato di serie C, girone C. Nessun particolare problema di formazione per Auteri che fa nuovamente girare alcuni calciatori a cominciare da Simonetti preferito a Improta. Questa la formazione iniziale che il tecnico di Floridia manda in campo: Paleari tra i pali. In difesa Berra, Terranova e Pastina. A centrocampo Simonetti, Talia, Nardi e Masciangelo. Tridente offensivo composto da Ciano, Lanini e Starita. A disposizione: Manfredini, Nunziante, Capellini, Benedetti, Rillo, Viscardi, Agazzi, Kubica, Pinato, Improta, Carfora, Ciciretti, Bolsius, Ferrante, Marotta.

Nel Picerno indisponibili Garcia, De Ciancio e Vitale. Queste le scelte di mister Longo: Merelli in porta. Linea difensiva a quattro con Pagliai, Gilli, Cadilli, Novella. A centrocampo Gallo e Pitarresi. In attacco D’ Agostino, Maiorino e Ceccarelli alle spalle di Murano. A disposizione: Summa, A. Esposito, Guerra, Gilli, Biasiol, Savarese, Albertini, Ciko, Santarcangelo, Graziani, Petito, Albadoro.

Arbitra il signor Giaccaglia di Jesi.

La gara

Parte forte il Picerno e passa subito in vantaggio con Ceccarelli che al 6′ approfitta di una mischia in area e fa  partire un tiro che non lascia scampo a Paleari. Strega in palese difficoltà dopo questo avvio dei padroni di casa. La squadra di Auteri fatica a trovare le giuste contromosse. Ammonizione per Pastina che commette fallo su Novella al 15′. Viene annullato un gol al Benevento che aveva segnato con Ciano al 17′, ma l’ arbitro blocca tutto per un fallo di mano. Ritmi alti, il Picerno fraseggia in maniera rapida e il Benevento cerca di ripartire appena può.

Al 23′ i padroni di casa sostituiscono Maiorino per infortunio. Al suo posto entra Albadoro.

Prova la conclusione Talia al 24′ ma la sfera non impensierisce il portiere.

Bello spunto di Lanini, che al 29′ salta un avversario ma la sua conclusione sfiora il palo. Gli uomini di Auteri pian piano crescono e cercano di uscire fuori. Bella l’ azione del Picerno che al 41′ arriva al tiro con Murano che calcia a colpo sicuro ma Paleari gli dice di no con un ottimo intervento. Sono due minuti di recupero concessi dall’ arbitro.

Vicino al raddoppio il Picerno al 48′: tiro da posizione defilata di Ceccarelli ma ancora una volta Paleari risponde presente. Stavolta è il portiere del Picerno che si oppone ad una conclusione dal limite dell’ area di Ciano al 56′.

Il Benevento manda in campo Ciciretti e Carfora al posto di Ciano e Starita al 58′. Doppio cambio anche nel Picerno che al 61′ getta nella mischia Cico e Biasiol al posto di D’ Agostino e Ceccarelli.

Pericolosa la Strega con una conclusione dalla distanza di Pastina al 66′ e il portiere Merelli si oppone con una grande intervento, ma poi è addirittura miracoloso sul successivo tiro di Simonetti.

Un minuto dopo entra Pinato al posto di Talia. Sfortunto il Benevento: al 72′ un colpo di testa di Lanini, su assist di Ciciretti, viene deviato sulla traversa da Merelli. La Strega ci crede e guadagna un rigore con Pinato al 76′. Nell’ occasione viene ammonito Biasiol del Picerno. Dagli undici metri va Ciriretti che calcia a mezza altezza e pareggia. Incredibile al “Curcio”: il Benevento la ribalta all’ 80′! Conclusione di Lanini che non viene trattenuta da Marelli e Carfora sigla il raddoppio.

Il Picerno sostituisce Murano con Petito all’84’, il quale rimedia il giallo due minuti dopo. Cartellino giallo anche per Nardi all’ 87′.

Auteri manda in campo Improta al posto di Masciangelo all’88’. Spazio anche per Ferrante che prende il posto di Lanini al 90′. L’arbitro concede 5 minuti di recupero ma il Benevento conquista una vittoria incredibile che vale tantissimo.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.