Ciro Esposito, lo zio: “Le pistole che hanno sparato sono due. Servono provvedimenti esemplari”

Vincenzo Esposito, zio di Ciro Esposito, parla ai microfoni di Marte Sport Live: “Il Ministro Alfano ha detto esattamente quello che sostiene la Digos sulla dinamica dei fatti. Speriamo che vengano presi provvedimenti esemplari nei confronti di chi ha sparato. Un ragazzo è stato ferito al braccio da una pallottola esplosiva, mio nipote fortunatamente no. Quindi le pistole sono due.  Ci sono anche testimoni: ce n’è anche uno, la cui identità è segreta, che ha partecipato agli scontri successivi al ferimento di Ciro. Ha raccontato a noi come è andata. Invitiamo tutti i napoletani a Piazza Dante alle 16 per una manifestazione a favore di Ciro”

Radio Marte

Commenti

Questo articolo è stato letto 370 volte