Nicchi: “Spray sì e la moviola vedremo!”

Sì allo spray per la barriera e per quanto riguarda la moviola, gli arbitri italiani sono pronti ad accettarla (se l’International Board l’approva). Questo il pensiero di Marcello Nicchi, presidente Aia. “Sullo spray mi ero sbagliato: ho visto che ai Mondiali funziona. Quindi potremmo decidere, se ce lo chiedono, di adottarlo anche nel nostro campionato. Sulla moviola ho visto quello che dice Blatter: il mio pensiero è noto...”. Tempo Nicchi fa disse, “sarebbe la morte del calcio”. Ora sta più che mai con Michel Platini, “che a calcio ha giocato”: l’esperimento degli arbitri addizionali funziona, “ha funzionato anche in Europa, chiedete a Collina”. Ma Nicchi ammette: “Se danno il via libera alla tecnologia, noi che possiamo fare? Dobbiamo adeguarci, non abbiamo alternative”. Deciderà l’International Board il prossimo anno se fare dei test: non è ancora certo, Blatter si sa che ama stupire (e cambiare idea in fretta).

Non è preoccupato, Nicchi, nemmeno dall’ipotesi che vengano tagliati i 62 milioni di contributo che il Coni dà alla Figc e che finiscono, in gran parte, per le spese arbitrali. “Per noi non cambierebbe nulla: d’altronde che facciamo? In un anno ci sono 580.000 partite, in 100.000 non mandiamo più l’arbitro…”.

Presentata oggi la lista degli arbitri per la prossima stagione: in A lasciano per motivi di età Bergonzi e De Marco (avranno un incarico dirigenziale). Entrano Cervellera e Di Bello. Stefano Braschi dopo 4 anni ha chiuso il suo mandato alla Can A, Stefano Farina alla Can Pro: hanno lavorato bene entrambi. Braschi lascia una “squadra molto compatta, con un’ampia possibilità di rotazione”. Nessuna polemica a fine stagione, la migliore delle quattro: un grande risultato. Nicchi lo elogia: “Anni fa c’era un gruppo molto disomogeneo”. A chi si riferisce? E aggiunge:” Visto che si parla tanto di cantera la nostra è ottima anche dal punto di vista dirigenziale”. Venerdì i nuovi designatori: al posto di Braschi probabile Mimmo Messina, promosso dalla B. Al posto di Messina, scalerebbe Farina. E Roberto Rosetti? Stimato da gran parte dei presidenti di serie A (e dalla Figc, oltre che da Collina), ha lavorato bene alla Can B (chiedere ad Abodi): qualcuno in seno all’Aia gli rimprovera il fatto di essere andati in Russia. L’ex arbitro torinese si dimise quattro anni fa dopo il Mondiale del Sudafrica. Forse per lui un posto alla Can Pro? 

fonte – repubblica

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!