Silver Mele: “Benitez reattivo in panchina, Hamsik deve essere decisivo”

SILVER MELE, giornalista di Canale 8 e Sportitalia, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE”, trasmissione radiofonica dedicata al Calcio Napoli, che approfondisce i tempi proposti sul web da NapoliMagazine.Com, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 14.30 alle 16.00, su Radio Punto Zero, condotto da Michele Sibilla e Antonio Petrazzuolo. Ecco quanto ha affermato: “Il Napoli è riuscito a chiudere la pratica Parma, che aveva il passo appesantito del suo leader, Antonio Cassano, con il minimo sforzo. La risposta attesa c’è stata, almeno per quanto riguarda il risultato e anche dalle cosiddette riserve. Non mi è dispiaciuto vedere ancora il Pipita mordere il freno in panchina così come Benitez redarguire anche platealmente Callejon. A Doha ci vogliono motivazioni e spirito guerriero perché la Juventus è davvero troppo forte e lo ha dimostrato anche con il Cagliari. I bianconeri hanno la convinzione della propria forza anche se credo abbiano la consapevolezza che il Napoli possa essere una minaccia concreta come ha detto Allegri.  Vorrei rivedere un Hamsik decisivo contro la Juventus e spero che possa riuscirci. Il leader di questa squadra deve essere Higuain e Benitez lo sta facendo e glielo sta facendo capire in tutti i modi e Doha può essere la grande occasione. Non capisco i commenti un po’ snob sulla Supercoppa che, invece, è la conclusione di un percorso, è una partita ed un trofeo veri. Le curve sono straordinarie ed hanno dimostrato di essere davvero lo zoccolo duro del tifo partenopeo e meritano il massimo impegno da parte della squadra e maggior rispetto da parte delle istituzioni che avrebbero potuto scegliere una sede migliore e più accessibile a tutti”.

 

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!