Reja: “Strinic ottimo colpo del Napoli”

Ivan Strinic è un calciatore croato, classe 1988, sconosciuto alla maggior parte degli addetti ai lavori ed in particolare ai tifosi del Napoli, che aspettano con ansia di conoscere meglio il nuovo acquisto azzurro. A parlarne un pò è però Edy Reja, ex tecnico del Napoli, che ha allenato Strinic per sei mesi durante una loro avventura insieme all’Hajduk Spalato. Ecco le sue parole:“Ivan è un ottimo calciatore, dotato di grande tecnica e di una stazza abbastanza robusta che gli consente di avanzare con facilità e crossare in mezzo.Quando ero alla Lazio lo consiglial al presidente, ma eravamo ben coperti in quel ruolo; alla fine non se ne fece nulla, ma lo osservo da tempo ed ho notato una grande crescita in lui al Dnipro. Inoltre è molto abile a calciare i calci da fermo, punizioni o calci d’angolo. Credo che acquistato a costo zero, il calciatore sia un ottimo affare. 

fonte – napolicalcionews

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 411 volte

avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!