Juve, Allegri: “Vidal sta molto meglio. Juan? Doveva tacere”

Alla vigilia della nuova sfida al Verona (due in pochi giorni), Massimiliano Allegri tiene alta la tensione dei suoi (Getty)

Alla vigilia della seconda sfida in pochi giorni al Verona, l’allenatore bianconero tiene alta la tensione dei suoi, parla del cileno affetto da tonsillite: “Oggi uscirà dall’ospedale” e risponde al difensore dell’Inter che aveva attaccato Chiellini
“Saremmo fuori di testa a pensare che la partita di domani possa essere facile”. Alla vigilia della nuova sfida al Verona in pochi giorni (giovedì in Coppa Italia è finita 6-1 per i bianconeri), Massimiliano Allegri tiene alta la tensione dei suoi. Quasi certamente non ci sarà Vidal, colpito da una forte tonsillite. “Oggi uscirà dall’ospedale – aggiunge – non mi stupirei di vederlo arrivare all’allenamento, ma è stato in cura con antibiotici, è molto difficile che domani possa giocare”.

“Gufata” alla Roma –
“Far bene in campionato è fondamentale a gennaio, febbraio, marzo, sempre. Noi dobbiamo vincere, sperando che la Roma perda punti, cosa difficile perché i giallorossi sono forti e difficilmente ne perderanno per strada”. Massimiliano Allegri tiene sempre d’occhio i giallorossi: “L’obiettivo è mantenere il vantaggio inalterato il campionato si risolverà nelle ultime giornate”. Ora ci sono due gare in casa: “Dobbiamo vincerle e chiudere il girone di andata in testa. La Roma avrà la possibilità di vincere a Palermo e credo ne abbia tutte le possibilità. Da qui alla fine di vittorie bisognerà farne tante e quindi domani è una gara da vincere”, ha detto sicuro Allegri.
La risposta a Juan Jesus – Il difensore dell’Inter, protagonista di uno “scontro” con Giorgio Chiellini durante il derby d’Italia, che ha portato ad una squalifica per la prova tv, ha attaccato il suo calciatore. Allegri lo difende: “Juan Jesus ha detto che Chiellini è un pessimo esempio di sportività? Chiellini non è un giocatore antisportivo, e poi credo che il brasiliano abbia subito prima del mondiale una squalifica del genere. In quella partita Juan Jesus credo sia stato fortunato ad non essere stato visto dall’arbitro e dall’assistente di porta, perché altrimenti al 33′ del primo tempo c’era espulsione e rigore a nostro favore. Quindi credo che era meglio non tornare sull’episodio”.

Fonte: SkySport

Commenti