Chievo, Maran ci crede: “Possiamo rendere dura la vita alla Roma”

VERONA – Nove punti e sei gol in nove partite da inizio 2015: il peggior attacco dell’intera Serie A. Anche più del Parma che – nella delicata situazione societaria in cui versa – ha anche due partite in meno sul calendario. Il Chievo di Maran è una squadra che ha nella scarsa vena realizzativa il principale problema da risolvere per riuscire a tenere a debita distanza la terzultima posizione di classifica: “Dobbiamo migliorare, contiamo di essere sempre più prolifici in attacco e se anche la fortuna ci venisse a favore in qualche circostanza, riusciremo a cambiar passo”, le parole di Rolando Maran in conferenza stampa.

Certo, il pari contro il Milan ha dimostrato la disponibilità della squadra a seguire i dettami tattici del proprio allenatore e a mantenere la coesione tra i reparti. L’avversario di domenica (arbitrerà Mazzoleni), però, può essere l’occasione per ritrovare le giuste convinzioni, come ha assicurato Maran ai cronisti a Veronello: “La Roma ha grandissime qualità come dimostrato anche nell’ultima gara contro la Juventus, nonostante l’inferiorità numerica. Hanno perso solamente due partite – dice il tecnico commentando il momento degli uomini di Garcia – ma noi dobbiamo andare in campo con la voglia e le nostre certezze: in gare come queste bisogna andare oltre. Possiamo rendere loro la vita difficile qualora riusciremo ad essere tignosi come sappiamo”.

I giallorossi vivono un momento di difficoltà: ben 9 i pareggi nelle ultime 13 partite di campionato. Guai, però, pensare di poter sottovalutare la squadra di Garcia: “Non dobbiamo snaturare il nostro modo di interpretare le partite, neanche contro squadre così forti. I numeri parlano per loro – continua il tecnico – sono altamente competitivi e hanno dimostrato di essere in salute nelle ultime apparizioni. Non si rimonta una squadra come la Juve, in inferiorità numerica, se non si è in salute”. Privilegiare l’assetto difensivo sì, senza però esagerare: “Dovremo essere bravi a creare intensità in base a dove arriveranno i loro attacchi: riescono a portare superiorità numerica in zona centrale e, altre volte, alzano molto i loro terzini. La Roma è famosa per il suo fraseggio e sarà molto importante essere corti e compatti per avere la giusta densità in difesa”. Anche il centrocampista finlandese Perparim Hetemaj ha parlato dei prossimi avversari: “La Roma sta meglio rispetto a 2-3 giornate fa. Sono una squadra molto forte e hanno tra i più forti centrocampisti della Serie A. Noi cercheremo di vincere visto anche che siamo in casa: devono sapere che dovranno lottare per portare via i punti”.

serie A

chievo
Protagonisti:
rolando maran
Fonte: Repubblica

Commenti