Saponara: “Contro il Napoli sarà una gara stimolante, sono felice di rivedere Sarri, sono molto legato a lui … Al mister sono state fatte accuse gravi che non merita”

SaponarabisAlla vigilia della partita di Campionato che l’ Empoli disputerà al San Paolo contro il Napoli, il centrocampista della squadra toscana Riccardo Saponara, è intervenuto in conferenza stampa rilasciando le seguenti dichiarazioni riportate dal sito pianetaempoli.it: 

Come sarà affrontare la capolista?Sarà una partita stimolante, in uno stadio che sarà gremito e contro una squadra che sarà la massimo della propria forma: è un banco di prova impegnativo per noi sia singolarmente che collettivamente, dobbiamo affrontarlo col solito spirito, voglia di stupire e sfrontatezza di sempre.

Le polemiche tra Mancini e Sarri? Rivedere il mister sarà sicuramente un grande piacere, sono legato a lui e lo conosco bene, è molto sanguigno e sono sicuro che quella frase è stata macchiata solamente dal nervosismo del momento; non è omofobo, sono state dette cose nei suoi confronti che non merita, causate da una frase fuori posto in un momento di nervosismo.

Se mi farebbe piacere se mi dicesse di andare al Napoli? Certo, a chi non farebbe piacere, ma anche lui sa che non è il momento per spostarmi da Empoli.

Meglio uomo assist o gol? L’importante è contribuire alle prestazioni della squadra, il fatto che un giocatore sia determinante lo rende ancora piu importante, sono orgoglioso anche per gli assist, ma sono convinto che i gol arriveranno presto.

Se potevo credere  a un Empoli con così tanti punti? In effetti 32 punti sono tanti, però avevo piena fiducia nella società e anche per questo ho scelto di continuare il progetto.

Che Empoli troverà il Napoli? Ogni settimana proponiamo lo stesso tipo di gioco e questo perché abbiamo identità e meccanismi ben precisi, con a volte più o meno qualità, ma chi ci affronta sa a cosa va incontro. La nostra forza è stata quella di non snaturarci e non lo faremo nemmeno al San Paolo.

Europa sogno o obiettivo? Un sogno, credo che l’Empoli debba continuare a migliorare giorno dopo giorno, senza fare proclami di alcun tipo: l’Europa è un obiettivo enorme, non sappiamo nemmeno noi dove possiamo arrivare. Sicuramente il rinnovamento di un obiettivo ci aiuterebbe a creare nuove leve motivazionali.

Se faccio un pensierino agli Europei? Un sogno che custodisco, però se finora non ho ottenuto convocazioni so che le possibilità sono poche, dipenderà dal lavoro con l’Empoli.

Se risponderei no a prescindere a offerte sul mercato attuale? Al 100% non posso dirlo perché se dovesse arrivare una proposta la valuterei, ma la mia intenzione è quella di rimanere a Empoli almeno fino a fine stagione.

Giampaolo e Sarri allenatori simili o diversi? Sono simili per alcuni aspetti, pur essendo diversi: entrambi stanno avendo grande importanza per il mio percorso di crescita, Giampaolo ha continuato a darmi fiducia mentre Sarri ha dato il la alla mia esplosione calcistica. Entrambi sono stati fondamentali per me”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 696 volte

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!