De Napoli: “Il Napoli non è lo stesso di venti giorni fa … ma un pò di fortuna non guasterebbe!”

NandoDeNapoli“Non è il Napoli di venti giorni fa, mi pare ovvio, ma non ho visto un calo vistoso”. Queste le parole di Nando De Napoli, ex centrocampista dei partenopei e del Milan che ha parlato a Tuttomercatoweb.com il giorno dopo l’1-1 al San Paolo tra azzurri e rossoneri. L’ex calciatore ha poi proseguito: “Un mese fa il Napoli era perfetto in ogni dettaglio, il Milan s’è difeso bene. E’ andato al San Paolo per pareggiare e ce l’ha fatta, con merito. La squadra di Sarri ci ha provato fino al 90′, forse servirebbe un pizzico di fortuna in più. Il Napoli non è quello di qualche settimana fa, ma non possiamo dire che sta giocando male”. Il primato, però, è lì. “Esatto, per me solo il Napoli avrebbe potuto chiudere il discorso scudetto se avesse vinto a Torino contro la Juve. Non è riuscito a farlo, ma sarà lotta con i bianconeri fino alla fine. Speravo in una vittoria del Napoli, ieri. E’ normale. La stanchezza, quando sei in vetta, sparisce”. Adesso come sfidare il Villarreal? Con i titolari o le seconde linee? “Quando giocavo io, non volevo mai uscire dal campo. In panchina ci sono calciatori importanti, ma bisognerebbe vivere all’interno dello spogliatoio per capire chi potrebbe o dovrebbe riposare. Higuain sta dando tanto al Napoli, sta facendo benissimo quest’anno. Spero che possa continuare così, anche la prossima stagione. Per questo dico che, col rendimento di Higuain, è l’anno buono per il Napoli. Magari farei riposare solo lui, in quanto adesso è l’unico che decide le partite come faceva Maradona ai miei tempi”.

fonte -TMW

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!