Inter, inizia il “casting” per il nuovo tecnico: tutti gli uomini di Suning

Inter, inizia il "casting" per il nuovo tecnico: tutti gli uomini di SuningJindong Zhang con Erick Thohir (ansa) SOUTHAMPTON – A Milano sono pronti a iniziare il “casting”. La giuria è al completo e deve solo prendere posto in ufficio, per sedersi e veder sfilare davanti a sé i candidati: Steven Zhang, il giovane figlio del patron di Suning, Jun Ren, l’uomo che ha in mano i destini della scelta. E Kia Joorabchian, l’eminenza grigia, il consulente di mercato tutt’altro che silenzioso, che seguirà “a distanza” pronto a far pesare il suo influentissimo parere. A Milano si fa la nuova Inter: il nome del nuovo allenatore dopo l’esonero di De Boer uscirà dai consulti di questa triade, accompagnata dal ds Ausilio, interprete delle volontà del nucleo “italiano”, e dal vice presidente Zanetti. Quelli, per intenderci, che spingono per portare in nerazzurro Stefano Pioli. E’ lui “l’aggiustatore” scelto dalla direzione sportiva.

Ma i nomi in agenda sono tanti, e i proprietari si lasciano affascinare soprattutto dai nomi esotici: quello dello spagnolo Marcelino Garcia Toral, ex Villarreal. O di Vitor Pereira, ex Porto e Olympiacos. C’è – anche se si risparmierà il colloquio – anche Guus Hiddink. Pare che Joorabchian spinga per lui, che già aveva “piazzato” al Chelsea. Sullo sfondo anche Guidolin, mentre sfuma Villas Boas: da poche ore è il nuovo allenatore dello Shanghai Sipg, sostituendo Sven Goran Eriksson.

Intanto la trasferta inglese contro il Southampton ha confermato le difficoltà della squadra, sconfitta 2-1 con un grottesco autogol: sconfitta e contestata, quasi aggredita verbalmente. Uno sparuto gruppetto di tifosi interisti arrivati al St Mary’s Stadium ha rivolto già durante il secondo tempo una serie di insulti ai calciatori, per poi scatenarsi a fine partita. Cori offensivi, insulti, inviti ad “andare a lavorare”. Insomma, il repertorio classico. Chiunque vinca il “casting” di Suning, avrà parecchio lavoro da fare.

calcio

serie A
Inter
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti