Roma, tre settimane di stop per per Salah: Spalletti lo riavrà a febbraio

Roma, tre settimane di stop per per Salah: Spalletti lo riavrà a febbraioMohamed Salah (agf) ROMA – La diagnosi aveva fatto temere addirittura il rischio di un intervento chirurgico. Almeno quello è scongiurato, ma le notizia per Mohamed Salah non sono certo positive: tre settimane di stop, questo il verdetto degli ultimi esami strumentali a cui l’egiziano s’è sottposto nella mattinata di venerdì. Esami che hanno confermato la lesione del compartimento legamentoso esterno della caviglia destra, con associato interessamento del piano muscolo tendineo antero-laterale.

SALAH FUORI 21 GIORNI: NIENTE LAZIO, MILAN E JUVE – Arrivederci al 2017, insomma: a Villa Stuart hanno certificato che serviranno ventuno giorni alla Roma per riavere l’egiziano, colpito duro da Vermaelen nell’allenamento di mercoledì. Niente Lazio, ovviamente, ma anche niente Milan e niente Juventus. E niente chievo, nella chiusura di 2016 fissata per il 22 dicembre. Salah ricomincerà direttamente con la nazionale egiziana, con cui sarà impegnato dal 17 gennaio (ma il torneo inizia ufficialmente il 14) in Coppa d’Africa. Arrivederci quindi a febbraio: ora a Spalletti non resta che anticipare la ricerca di un sostituto. In casa propria, almeno fino a gennaio quando il mercato offrirà la possibilità di cercare un innesto anche in quel ruolo. Il favorito per sostituire l’egiziano è El Shaarawy, stesse origini (il padre è nato in Egitto) stesso ruolo (attaccante esterno, anche se a sinistra) ma ancora un guaio all’adduttore da smaltire. Tornerà in gruppo soltanto sabato: nessun problema per averlo in campo da giovedì contro l’Astra Giurgiu. Più complicato dare per certo che l’allenatore possa contare su di lui nel derby di domenica. Spalletti ci proverà fino all’ultimo ma valuta una soluzione alternativa, un 3-5-2 con Manolas, Fazio e Rudiger in difesa, Bruno Peres e Emerson esterni sulle fasce, De Rossi, Strootman e Nainggolan (più avanzato) a centrocampo e la coppia Dzeko-Perotti davanti. C’è poi la carta Totti: una sorpresa che nessun laziale al mondo accoglierebbe con il sorriso sulle labbra.

NAINGGOLAN: “NOI DAVANTI ALLA LAZIO” – “Lazio più in forma? Non lo so, in classifica sono dietro di noi. Stanno facendo un buon campionato – ha ammesso a Sky Sport – ma questo vuol dire che lo stiamo facendo anche noi. Stanno giocando bene e bisogna stare attenti ma se giochiamo come sappiamo, possiamo vincere”. Radja Nainggolan crede che la Roma sia favorita sui rivali cittadini. Un derby d’alta classifica, che può valere l’allungo dei giallorossi o il sorpasso dei laziali, in caso che non finisca sul pari. “E’ sempre una partita importante ma guardando la classifica la vittoria conterà molto sia per noi che per loro perché permetterebbe di restare vicini alla vetta. Il trittico Lazio, Milan e Juve? Abbiamo davanti delle partite difficili, sarebbe bello vincerle tutte e tre, dimostreremmo di avere tutte le potenzialità per arrivare al vertice ma per adesso concentriamoci sul derby”.

calcio

serie A
as roma
Protagonisti:
Mohamed salah

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 303 volte