Latina, Vivarini: “Penalizzazione? Sono fiducioso”

Vincenzo Vivarini, allenatore del Latina (Getty)

Momento difficile per il Latina, in campo e in società. Perché se da un lato la squadra di Vivarini sta cercando di salvarsi, dall’altro ha appena ottenuto un punto di penalizzazione per inadempienze finanziarie. “Ma sono fiducioso, col Cittadella non è l’ultima spiaggia”. Intervenuto in conferenza stampa pre-partita, Vivarini ha parlato così. 

“Lavoriamo a diverse soluzioni” – Così Vivarini in sala stampa: “Stiamo lavorando per diverse soluzioni, non da questa settimana, sono già tre settimane che ne stiamo provando altre. Ritengo che l’unico modo per cercare di fare meglio è quello di cercare soluzioni e di analizzare bene le caratteristiche dei giocatori, provando tantissime alternative. È chiaro che dobbiamo andare in campo con delle certezze, di conseguenza abbiamo provato il 4-2-3-1 già a Pisa e abbiamo avuto degli ottimi riscontri nel secondo tempo. Anche domenica scorsa siamo partiti nel secondo tempo in modo diverso, ci lavoriamo per cercare di improvvisare il meno possibile e per avere idee chiare sia sotto l’aspetto difensivo, dove non dobbiamo assolutamente perdere la solidità di squadra che abbiamo, e anche per quanto riguarda le soluzioni offensive che ci può dare il fatto di cambiare le posizioni in campo. Abbiamo sempre una certezza che è rappresentata dal modulo utilizzato finora”.

Sulla penalizzazione – “Stiamo vedendo di trovare altre soluzioni anche a lui. Ci dà delle belle garanzie sotto l’aspetto tecnico, della personalità e della visione di gioco. Penso che dovremmo trovare anche altri giocatori che abbiamo per svolgere quel ruolo là. In questo momento è importante avere una squadra pronta alla battaglia, perché troveremo una partita totalmente diversa dalle altre. Affronteremo un avversario molto aggressivo, che lotta su ogni pallone e che aggredisce sempre in avanti. Dobbiamo avere una grande carica nervosa al di là del modulo e delle individualità che scenderanno in campo”

“Ultima spiagga? No, anzi” – Se noi siamo bravi a lottare, ad essere squadra in tutte le partite e non ci facciamo condizionare da niente e nessuno, evidenziando qualche individualità, lotteremo fino alla fine. Anche se perdessimo domani avremmo gli stessi punti dell’andata, al di là della penalizzazione che è tutta da vedere. È un caso molto particolare il nostro, non è un discorso economico. Non è che la società non abbia pagato, ma c’è stato un intervento di cause di forza maggiore. Non mi posso addentrare a spiegare queste cose, però sono molto fiducioso per quanto riguarda i punti di penalizzazione. Dobbiamo solo cercare di lavorare come stiamo facendo per tamponare tutti i problemi che ci cadono addosso”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 108 volte