Gli interventi di Furio Fedele e Ernesto Apuzzo a Radio Punto Zero

FURIO FEDELE, giornalista del Corriere dello Sport, è intervenuto a “Fuori Gara”, trasmissione dedicata al Calcio Napoli in onda su Radio Punto Zero, dal lunedì al venerdì, dalle 14.00 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino. Ecco quanto ha affermato: “Tutti i giocatori del Napoli hanno giocato una grandissima partita, mi sarei aspettato una magia di Insigne, lo avrebbe merito ma mi è bastato il doppio sombrero fantastico su Gagliardini e Joao Mario. Inoltre ha fatto un’accelerazione alla Draxler a conferma che il giocatore mentalmente e fisicamente sta benissimo. Il calcio è strano, la Juve ha strappato a Roma e Napoli i suoi migliori giocatori ma le due squadre restano seconde e terze, ciò significa che Sarri e Spalletti sono stati bravi a trovare le soluzioni agli addi di Pjanic e Higuain: nella Roma si è imposto Nainggolan, nel Napoli il gruppo. De Laurentiis aveva ragione: con l’argentino il Napoli giocava per lui, senza di lui gioca per tutti. L’affare lo ha fatto sicuramente De Laurentiis, 94 milioni in cassa non sono pochi. Sarri è un ottimo allenatore ma anche un grande maestro di calcio, spesso gli allenamenti di Dimaro stancano ma sono fondamentali ed impongono una concentrazione tale per cui i giocatori assorbono tutto, vengono rapiti dal metodo di lavoro e i risultati si vedono. Per il secondo posto il Napoli ha un calendario migliore, la Roma rischia di diventare protagonista non volontaria della festa scudetto della Juve, dunque affronterà le prossime due partite senza troppo entusiasmo. Il Milan non sta vivendo un grande momento ma Montella, che è in una situazione difficile, è convinto che con le big la sua squadra si esalti, ma la Roma resta favorita per organico e qualità. De Sciglio non riesce a gestire al meglio la gestione della piazza rossonera ma credo che Napoli sia la piazza ideale, per lui, per ripartire”.
 
ERNESTO APUZZO, ex allenatore della Primavera del Napoli, è intervenuto a “Fuori Gara”, trasmissione dedicata al Calcio Napoli in onda su Radio Punto Zero, dal lunedì al venerdì, dalle 14.00 alle 16.00, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino. Ecco quanto ha affermato: “Con l’Inter il Napoli mi ha regalato una gioia incredibile, è bellissimo il gioco degli azzurri, non mi stancherei mai di guardarlo. La partita poteva anche finire 5 a 0. Non tutti, però, riescono ad accettarlo, in tv si continua a parlare dell’Inter nonostante le difficoltà. Perché non dare spazio al Napoli osannando la squadra di Sarri? L’allenatore azzurro quando parla utilizza il “noi” perché si sente napoletano. Recentemente l’ho incontrato a Castel Volturno, è di una umiltà incredibile, abbiamo parlato di calcio come fossimo due amici, il Napoli non deve farselo scappare. Dalle sue parole si evince che il prossimo anno ci sarà una nuova esplosione: quella di Maksimovic. Sono convinto che il serbo diventerà punto fermo della prossima stagione. Insigne è il secondo capitano del Napoli con Reina ed Hamsik, continuerà a migliorare e diventerà un “mostro” ma già oggi è un giocatore completo, generoso e talentuoso. Il gap con la Juve è di tipo mentale, non tecnico: per come gioca, il Napoli non deve invidiare nessuno”.
Fonte: Radio Punto Zero
Commenti