Juventus, Dybala: “Col Real partita alla pari”

Presente a un evento al Samsung District di Milano, l’attaccante argentino ha parlato del finale di stagione e della gara di Cardiff del prossimo 3 giugno: “Siamo tranquilli, abbiamo grande voglia, mancano ancora 10 giorni ma abbiamo già cominciato a lavorare molto bene”

L’appuntamento contro il Bologna in programma sabato si avvicina, ma per Paulo Dybala c’è stato un altro appuntamento in cui è stato protagonista. L’attaccante bianconero, nel pomeriggio, ha raggiunto il Samsung District in qualità di ambassador di Gear S3. A Milano l’argentino, tra un autografo e un selfie, ha poi anche parlato del finale di stagione. La speranza del calciatore – e di tutta la squadra è quella di riuscire ad alzare al cielo di Cardiff anche la Champions League dopo lo scudetto e la Coppa Italia.

Prima il Bologna, poi Cardiff

“Andiamo a Bologna per vincere – ha detto Dybala – anche se non conta più per la classifica. Una buona partita sabato ci darà una ulteriore carica per Cardiff. Poi, ovviamente, da domenica avremo testa e gambe solo per la finale. Siamo tranquilli, abbiamo grande voglia, mancano ancora 10 giorni ma abbiamo già cominciato a lavorare molto bene”. Da Berlino a Cardiff: “Due anni fa fui invitato per l’altra finale, andai volentieri e a fine partita Claudio Marchisio mi disse che avremmo dovuto presto giocarne un’altra insieme. Gli risposi che ero alla Juve per quel motivo”.

“Il Real è forte ma noi abbiamo una grande difesa”

E ancora: “Sarà una gara da affrontare senza nervosismo, dobbiamo impostarla come abbiamo giocato le altre partite di Champions finora. Tutti sanno che partiamo alla pari, non solo noi. E tutti noi siamo legatissimi al progetto Juventus e a questo gruppo”. Ed è per questo che un giocatore fondamentale come Mario mandzukic ha prolungato il suo contratto con i bianconeri: “Questo accade perché ci crediamo fino in fondo – aggiunge l’argentino – con il Real partiremo alla pari: non dovremo confrontarci con un solo grande campione, ma con una squadra intera. Daremo il meglio e se loro sono forti noi abbiamo una grande difesa: finora ognuno di noi ha fatto il massimo per aiutare la squadra, e ora ci manca solo un obiettivo”.

Tra campo e tecnologia

Una speranza, un traguardo da raggiungere tutti insieme. Ma prima, per Dybala, è stato tempo di provare lo smartwatch innovativo che va oltre il semplice orologio e combina il meglio della tecnologia e del design. “Oltre che un grandissimo giocatore, Paulo è un grande appassionato di tecnologia e guarda le novità con sincera curiosità – ha raccontato Carlo Barlocco, Presidente di Samsung Electronics Italia – siamo felici di poter collaborare con uno sportivo di questo livello, abbiamo già in programma diverse attività che ci vedranno insieme nella promozione del connubio tra sport e tecnologia per testimoniare concretamente il nostro impegno verso l’innovazione, anche in questo settore”. Un pomeriggio diverso, ma sempre con il pensiero rivolto al campo e a quella finale che a Cardiff la Juventus vuole vincere a tutti i costi.

Fonte: SkySport

Commenti