Napoli-Nizza, Insigne: “Il salto di qualità deve essere mentale” Sarri: “Questa città merita la Champions”

Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri e Lorenzo Insigne presentano in conferenza stampa il match d’andata di Champion’s League contro il Nizza.

Insigne: “C’è grande entusiasmo nel gruppo, e questo ci aiuta a preparare serenamente questo match, cercando di metterli in difficoltà. Pressione psicologica per questo preliminare? Non credo, è una partita importante, l’affronteremo come una finale, cercando di andare ad affrontare la gara di ritorno con maggiore serenità.
Assenze di Snejder e Balotelli? Hanno anche altri grandi giocatori.
Abbiamo fatto un grande ritiro, essendo a disposizione tutti del mister: abbiamo fatto tante amichevoli che ci hanno permesso di mettere benzina. Credo che arriviamo a questo match bene, sia fisicamente che psicologicamente.
Quali errori non bisogna commettere rispetto all’ultimo preliminare? Bisogna stare attenti, anche se è una squadra senza grandi nomi, ma hanno grande talento. Gli errori che non dobbiamo commettere sono quelli commessi in passato anche in campionato, lasciando tanti punti: bisogna affrontare al massimo questo match, restando concentrati per gli interi 90′, senza calare la tensione, stiamo lavorando su questo.
Differenze tra andata prima in casa e ritorno fuori? Non credo faccia molto testo, bisogna fare una grande partita e vincerla.
L’anno scorso abbiamo dimostrato di essere una grande squadra sia in casa che fuori: contro il Real Madrid, sebbene siam
o usciti, abbiamo fatto una grande prestazione. Ora dobbiamo fare due grandi partite per entrare e restarci in Champion’s.
Atmosfera rispetto a Bilbao? La delusione è stata enorme, anche se poi siamo arrivati in semifinale di Europa League.
In cosa dobbiamo migliorare? Penso che il salto di qualità deve essere mentale.
Per me è un orgoglio indossare questa maglia, l’ho sempre detto.”

Ora è il turno di Sarri
Questa partita serve solo per la Champions, noi rappresentiamo una città che merita la Champions e vogliamo portarla in Champions. Qualunque risultato evidentemente influenzerà il resto della stagione.
Il Nizza ha già quattro partite ufficiali: è una squadra che fa delle accelerazioni il suo punto di forza, ed è evidente che ci metterà in difficoltà. Noi nelle amichevoli non abbiamo potuto mettere il ritmo che volevamo per via del clima: è altrettanto evidente che per qualunque squadra italiana a questo punto della stagione la condizione non può essere ottimale. E’ una partita difficilissima, contro un avversario tosto
Chance di qualificazione? Non vedo grandi assenze nel Nizza, a parte Balotelli, giacchè Snejder non ha mai giocato in questa squadra Non credo che ci sia una delle due partite che possa essere decisiva: abbiamo comunque la certezza di essere competitivi anche in trasferta. L’aspetto importante sarà l’attenzione e la determinazione in fase difensiva.
Loro hanno molti giocatori talentuosi come Seri, che possono creare delle grandissime difficoltà. Hanno giovani dalle grandissime doti tecniche e di accelerazioni.
Lo sfruttamento delle palle ferme e il numero di un singolo possono essere decisivi in questa doppia sfida. La partita può essere pericolosa in due fasi: in quella iniziale e in quella finale. E’ un match con margini di rischio enormi: la testa deve essere al massimo, deve essere una partita di grande attenzione e abnegazione.”

Giuseppe Di Marzo

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 1107 volte