Gli interventi di Gianluca Prudenti, Roberto Cravero, Bernardo Brovarone e Paolo Condò a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gianluca Prudenti, giornalista

“Il mercato faraonico del Milan ha fatto sognare i tifosi, ma poi la realtà è che ci vuole del tempo per assemblare tutto l’organico. Il Napoli invece è un gruppo già compatto ed ha fatto poco sul mercato e domani le due formazioni si sfideranno in una partita importantissima per entrambe. Il Milan non può più perdere terreno mentre il Napoli deve riprendere la marcia se vuole continuare a puntare allo scudetto. Non sarà facile per gli azzurri perché il Milan ha un tasso tecnico elevato. Ogni squadra prova a confrontarsi ed a capire a che punto è quando affronta il Napoli, ma attenzione perché il Milan e nonostante tutto può mettere in difficoltà gli azzurri. Certo, negli scontri diretti non ha mai fatto bene e difficilmente ha conquistato punti, ma per il Milan è meglio affrontare il Napoli che una piccola”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Roberto Cravero, ex calciatore 

“Napoli-Milan? Sarà una bella partita. Il Napoli non deve ripartire perché non ha mai avuto una battuta di arresto, quella col Chievo è stata solo una parentesi mentre il Milan deve trovare una certa continuità se ambisce ad un posto in Champions League. 

Difficilmente il Napoli gioca due partite sottotono, domani giocherà davanti al suo pubblico e avrà calciatori motivati come Insigne e Jorginho. Quest’ultimo è stato il migliore in campo nella partita con la Svezia per cui il Napoli ha grandi motivazioni, ma attenzione al Milan che ha talento, qualità e buoni giocatori. 

La lotta scudetto è lunga e difficile per cui siamo solo all’inizio e le sconfitte in Champions non possono lasciare delle tracce nel Napoli. In questo momento il City è la squadra più forte d’Europa e si può perdere, ma il Napoli se l’è giocata ed ha dato spettacolo”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Bernardo Brovarone, intermediario internazionale

“Il Napoli è già ben organizzato, poi è chiaro che si può sempre migliorare e credo che la società cercherà di rinforzarsi sugli esterni in particolare, ma col tempo giusto senza avere l’esigenza di dover acquistare. Il Napoli può migliorare in fase difensiva cercando di prendere ancora meno gol, ma lo vedo maturato soprattutto quando affronta le piccole. Adesso la concentrazione è tale da non perdere più punti. 

Il Napoli è ormai di livello europeo ed ha affrontato le due squadre più forti del mondo che l’hanno fermato: Real Madrid e Manchester City”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Paolo Condò, giornalista

“Il Belgio è strutturato per vincere il Mondiale perché ha in organico dei campioni, ciascuno nel suo ruolo. Il calcio italiano è migliore rispetto a ciò che la Nazionale italiana ha espresso. Il ct non ha utilizzato i migliori giocatori e non li ha messi nella condizione di esprimersi al meglio e Insigne su tutti. In Italia ci sono due giocatori di classe internazionale: Insigne e Verratti e il 4-3-3 è il modulo con cui giocano nei rispettivi club per cui è evidente che bisogna utilizzare lo stesso sistema di gioco anche in Nazionale. Bonucci e Romagnoli si sovrappongono un pò, sono due direttori della difesa e in una difesa c’è spazio solo per uno dei due. Romagnoli sta crescendo lentamente mentre Bonucci è in ripresa e resta un grande calciatore. Con Donnarumma, invece, si può avere la fortuna di non accusare il pensionamento di Buffon. 

Napoli-Milan? Il Milan come spesso succede alle squadre che cambiano tanto, ha bisogno di tempo ed una corretta valutazione la si potrà fare a fine stagione. Il Milan, Napoli a parte, è atteso da una striscia abbordabile e potrebbe avvicinare il treno dell’alta classifica”. 

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti