Barça, Messi non basta: il Betis vince 4-3

BARCELLONA-BETIS 3-4

20′ Firpo, 34′ Joaquin, 68′ e 90′ rig. Messi, 71′ Lo Celso, 79′ Vidal, 83′ Canales

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen, Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Busquets (Aleñá, 69), Rakitic, Arthur (Arturo Vidal, 45′); Messi, Luis Suárez, Malcom (Munir, 56′). All. Valverde

Betis (3-5-2): Pau López; Mandi, Bartra, Sidnei; Tello, Lo Celso (Inui, 85′), Wiilliam Carvalho, Guardado, Junior; Joaquín (Canales, 60′), Loren (Sergio León, 75′). All. Quique Setien

Non si può dire che il Barcellona abbia pagato oltremodo lo sforzo di Champions a San Siro contro l’Inter, perché lo stesso si sarebbe potuto imputare a un Betis che rispetto ai blaugrana ha avuto un giorno in meno di riposo per via dell’impegno di Europa League contro il Milan. Le frustrazioni per gli 1-1 maturati contro le squadre milanesi sono state sfogate tutte nel match del Camp Nou dove le due formazioni hanno dato vita a una sfida avvincente, ricca di colpi di scena, giocata all’attacco e terminata con il successo, a sorpresa, degli ospiti. Il Betis torna a vincere a Barcellona 20 anni dopo l’ultima volta e i blaugrana perdono per la prima volta da quando Messi è in squadra una partita nella quale la “pulce” argentina segna una doppietta.

Sarebbe stato preziosissimo ottenere una vittoria per la squadra di Valverde. Da una parte per continuare a mantenere la distanza da un Madrid che, seppur molto lontano, alla lunga può diventare pericoloso ma soprattutto per tenere a bada l’arrembante Atletico Madrid di Diego Simeone (che ha battuto nella giornata di sabato l’Athletic Bilbao) e il sorprendente Deportivo Alaves che grazie al successo contro l’Huesca resta a portata di primo posto. Quanto alla gara, il Betis, che già nei due match contro il Milan e per tutta la scorsa stagione ha mostrato un gioco spumeggiante, ha giocato un primo tempo di grandissimo livello portandosi in vantaggio per 2-0 grazie alle reti di Firpo e del capitano Joaquin. Se il solito Messi aveva provato a riaprire il match al 68′, soltanto 3′ più tardi l’altro argentino Lo Celso aveva rimesso la distanza a posto. Un Barcellona mai datosi per vinto, sospinto dal pubblico del Camp Nou, aveva riaccorciato con Vidal, ma ancora Sergio Canales aveva riportato a due i gol di vantaggio del Betis.

Fonte: Sky

Commenti