Gli interventi di Salvatore Esposito, Gianfranco Lucariello e Gianluca Vigliotti a Radio Marte

A Radio Marte, nel corso di ‘Marte Sport Live’, è intervenuto Salvatore Esposito, attore

“Il podio degli allenatori del Napoli? Ottavio Bianchi perché ha portato lo scudetto a Napoli, anche se con Maradona era facile vincere, pur dovendo gestire il suo talento. Maurizio Sarri perché, pur non avendo vinto, il suo record di punti valgono un trionfo in un campionato in cui la Juve vince sempre. Il suo gioco non si è mai visto, neanche nei tempi d’oro. Carlo Ancelotti perché è l’allenatore più vincente che il Napoli abbia avuto, a livello di carisma e peso internazionali è tra i primi della storia. Questo primo anno è di transizione, il vero Napoli di Ancelotti lo vedremo dalla prossima stagione. L’addio di Hamsik, il prestito di Rog, hanno cominciato già un nuovo corso. I vari Mario Rui, Ounas e altri non saranno confermati, hanno bisogno di maggiore spazio”.

A Radio Marte, nel corso di ‘Marte Sport Live’, è intervenuto Gianfranco Lucariello, giornalista

“Nessuno è pareggiabile a Garbutt, ma il podio per me lo inaugura Pesaola. Al secondo posto Vinicio che ha portato il gioco totale, elimando le marcature a uomo e introducendo la zona. A livello di calcio spettacolo nessuno come lui, neanche il Napoli di Bianchi e Maradona che però dominano per lo scudetto e la Coppa Uefa. Ancelotti? I paragoni sono inutili, il suo ciclo è appena cominciato: vediamo se riesce a vincere, al di là del gioco, è importante. I tifosi inseguono il sogno dello scudetto: certo con un litro d’acqua calda non si fa il brodo.”

A Radio Marte, nel corso di ‘Marte Sport Live’, è intervenuto Gianluca Vigliotti, giornalista

“Podio degli allenatori del Napoli? Bronzo a Vinicio, primo antesignano a giocare bene con calciatori non eccelsi. Argento a Sarri, per un discorso simile a Vinicio, pur senza vincere. Oro a Bianchi che è la storia del Napoli, e basta citare Maradona. Europa League? Bisogna cogliere l’opportunità per vincerla, è alla portata del Napoli. Superato l’ostacolo Arsenal, ci sarebbe solo il Chelsea. I pali? Sono sfortuna, soprattutto nel caso di Fabian Ruiz a Salisburgo”.

Commenti