Gli ultras della Curva B assenti, martedì, contro il Barcellona

Nei pressi dello stadio San Paolo ed in città stanno girando dei volantini di contestazione da parte degli ultras della Curva B verso la società calcio Napoli. Si contesta aspramente la politica dei prezzi alti nel settore popolare dell’impianto di Fuorigrotta, per quanto riguarda il big match contro il Barcellona di martedì sera. Sul volantino si legge quanto segue:

“Il settore popolare dello stadio San Paolo è l’unico luogo di aggregazione trasversale rimasto in piedi in un calcio che ormai si prospetta per i soli ricchi. Noi tifosi affezionati ci sentiamo presi in giro, sia  come ultras, sia come padri, per chi lo è, e sia  come popolo. Pertanto la Curva B diserterà Napoli-Barcellona. Pur avendo ampiamente dimostrato  che la curva rappresenta il dodicesimo uomo in campo, ecco che arriva la ‘punizione’: i biglietti per la sfida degli ottavi di Champions League messi  a 70 euro, una vera esagerazione che punisce i tifosi meno abbienti . Ancora una volta, assistiamo ad una mancanza di sensibilità della società verso questa città. Purtroppo, per martedì non ci resta che annunciare la nostra assenza“.

La scelta degli esponenti organizzati della Curva B  è giunta all’improvviso. Gli ultras hanno inteso dare un segnale forte al club di De Laurentiis  riprendendo una protesta che aveva già fatto sentire non poco ripercussioni sui risultati negativi della  squadra che tra le mura amiche, quasi deserte, ha subito tante sconfitte.  La mancanza dei tifosi più sfegatati nella Curva del tifo per eccellenza potrebbe essere un enorme svantaggio per gli uomini di Gattuso soprattutto in questa difficilissima partita. Un San Paolo pieno ed infuocato al punto di intimorire gli avversari, infatti, sarebbe stato importantissimo contro un Barcellona che oggi non attraversa un buon momento.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 287 volte