IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Osimhem un’ira di Dio per i difensori del Parma

Il Napoli ha iniziato questa nuova avventura nel campionato 2020/21 con il piede giusto, andando ad espugnare il Tardini di Parma. Una vittoria per 2 a 0, in virtù delle reti di Mertens, ancora lui, 126esimo gol per il belga, e di capitan Insigne, che ha il sapore della vendetta. Gli uomini di Gattuso, infatti, sono riusciti a riscattare le due ultime sconfitte subite ad opera degli emiliani nello scorso torneo. Ma l’uomo della provvidenza, il personaggio della settimana, il calciatore svolta è stato senza dubbio il neo acquisto Osimhen. I partenopei avevano iniziato il match  senza l’ausilio di nessuno nuovo acquisto, ma avevano avuto soltanto un forte predominio territoriale senza però  mai rendersi pericolosi, imbrigliati dall’attenta difesa del Parma. Una sorta di lavoro ai fianchi dell’avversario per poi punirlo nella ripresa. Il bomber nigeriano Osimhen, entrato nel secondo tempo, nei minuti che ha giocato, si è rivelato un’ira di Dio per i difensori crociati che lo hanno subito in tutto e per tutto. Un debutto, dunque, più che positivo per l’ex attaccante del Lille, il quale, pur non segnando, ha cambiato il match, dando al Napoli l’arma vincente per portare a casa tre punti preziosi. Alla luce di quanto visto al Tardini. Osimhen sembra essere il bomber che mancava  alla compagine di Gattuso, un giovane pieno di talento del quale sentiremo parlare a lungo, durante la stagione testè partita.

Commenti