ANTEPRIMA PARTITA Torino vs Napoli

Altro match fondamentale in ottica zona Champions, quest’oggi, per gli azzurri di Gattuso, dopo il brillante successo contro la Lazio di giovedì scorso al Maradona. Una vittoria contro i granata, peraltro assetati di punti per rimanere nella categoria, consentirebbe l’aggancio alla Juve e la quarta posizione in classifica. Come è noto il Napoli gode di un ottimo momento di forma, tanto è vero che,  nel girone di ritorno, è  seconda  con 29 punti conquistati alle spalle dei nerazzurri a 35.  Una sola sconfitta nelle ultime dieci gare, nel recupero con la Juventus, che però valeva per  il girone d’andata, mentre nelle altre,  i partenopei sono stati capaci di collezionare ben  7 vittorie e 2 soli pareggi contro Sassuolo e Inter. Questo pomeriggio il tecnico calabrese non potrà contare su Manolas, squalificato dal giudice sportivo per un turno,  presumibilmente sarà sostituito da Rrahmani, Qualche dubbio sulla presenza, a centrocampo, di Fabian Ruiz alle prese con un  leggero dolore alla spalla. In caso di forfait dello spagnolo, spazio a Bakayoko che ha fatto discretamente bene conto i biamcocelesti nel turno infrasettimanale. Ballottaggio in avanti tra Mertnes e Osimhen, con il nigeriano leggermente favorito come titolare. Per il resto tutto invariato con Meret in porta, Di Lorenzo e Mario Rui, sulla fasce, Koulibaly al centro della difesa con il kosovaro al suo fianco, Fabian Ruiz e Demme nella zona mediana ed in attacco Politano, Mertens, oppure Osimhen ed Insigne, con alle spalle Zielinski a completare il modulo 4/2/3/1. In casa granata invece Nicola recupera il portiere Sirigu, negativizzatosi  dal covid e confermerà  tutti gli altri che stanno facendo molto bene, ultimamente. Dunque alla luce di tali indicazioni, queste le probabili formazioni:

TORINO (3-5-2):Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Belotti, Sanabria. Allenatore: Nicola.

NAPOLI (4-3-3): Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Politano, Osimhen, Insigne. Allenatore: Gattuso.

Come siamo soliti fare, andiamo, ora, alle statistiche di questa gara: quella del tardo pomeriggio odierno rappresenta  la sfida numero 132  in Serie A, la 67esima  in Piemonte. Nei 66 precedenti: il bilancio vede i padroni di casa in vantaggio sugli ospiti con uno score di 24 vittorie, contro le 18 del Napoli. L’ultimo blitz  partenopeo, a Torino, risale al 2019 quando gli azzurri di Ancelotti s’imposero con un secco 3-1 in virtù  della doppietta di Insigne ed alla rete di Verdi. Sebbene non sia una partita semplice per gli uomini di Gattuso, il pronostico è dalla parte degli azzurri. Pur se tra le due contendenti ci sono oltre 30 punti di distanza non sarà assolutamente una gita di piacere per Insigne e soci che, tuttavia se aspirano alla zona Champions devono mirare al successo pieno.

 

Commenti