Antonio Corbo: “Spalletti? Stia attento a non prendere troppo le parti di De Laurentiis, per il suo bene e quello del presidente”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Corbo, giornalista.

“Spalletti si è confermato allenatore vero. Con l’ansia di dimostrarlo di nuovo, perché negli ultimi tempi lui non ha avuto molta fortuna a causa di un modo di porsi e di intervenire nelle vicende della società. Lui va a Roma, non si capisce bene che posizione prenda su Totti ma si pensa che lui abbia voluto farlo fuori, la serie su Totti ha confermato questa cosa. All’Inter si trova con Perisic e Icardi che litigano in spogliatoio e ne esce con difficoltà. La sua convinzione di essere bravo con le parole lo spinge a inserirsi in alcune vicende che riguardano la società. Rischia di essere questo anche con Insigne, anche se ieri si è mantenuto nei limiti. Ha detto che deve entrare nella storia della città ma qui ci sono imballo interessi personali ed economici. Lui non deve entrarci ma si è tenuto sulla soglia. Deve stare attento però a non prendere troppo le parti del presidente, perché può nuocere a lui e a De Laurentiis.
Ha chiesto chi fosse il giornalista più cattivo? Era solo un modo di sembrare simpatico e disinvolto. I giornalisti rischiano di sembrare o cattivi o banali, dipende dalle circostanze. Dice bene De Laurentiis quando pensa di avere un credito nei confronti dei giocatori e di voler tagliare gli ingaggi. E dice bene Spalletti perché lui era stato già preso dal Napoli a gennaio: pensava e meritava di tornare con la Champions League, il danno l’ha avuto. Presidente e allenatore ricordano ai giocatori che, prim’ancora di rivendicare le loro pretese, devono ricordare di non aver onorato sempre gli impegni.
Ieri ho visto Spalletti con abito intero blu notte, la cravatta dello stesso colore e la camicia bianca. Sembra che debba sveltire un po’ il suo look”.

Commenti