EDITORIALE: da Monaco giungono tre importanti indicazioni per Spalletti

Editoriale. Buona prestazione del Napoli nell’amichevole contro il blasonato e pluridecorato Bayern Monaco, sconfitto a domicilio dagli azzurri, ancora orfani dei big. Un successo per 3 a 0 che non fa una grinza, pur se è doveroso ricordare che gli avversari non erano al meglio della condizione ed in formazione rimaneggiata. I gol sono venuti dall’infaticabile nigeriano ex Lille, autore di una magnifica doppietta  e dal giovane Machach. Le amichevoli d’estate servono oltre a rodare la squadra, a testare le qualità della rosa a disposizione dei tecnici. Ieri, per esempio, da Monaco giungono tre importanti indicazioni per Spalletti a tre settimane dall’inizio ufficiale della nuova stagione. Tre calciatori della vecchia guardia hanno dimostrato che possono essere fondamentali per il futuro di questo Napoli, affamato di gloria. Koulibaly, Osimhen e Lobotka rappresentano il fulcro del Napoli targato Luciano Spalletti. Per quanto riguarda il difensore senegalese non è certamente una sorpresa, le sue grandi doti erano conosciute da tutti, tanto è vero che  Spalletti lo ha sempre dichiarato un giocatore inamovibile, poiché sa che il centrale difensivo azzurro, in condizioni fisiche ottimali ed adeguatamente motivato non ha rivali nel campionato italiano. Mentre la sorpresa piacevole è quella relativa al connazionale di Hamsik, quel Lobotka che Gattuso aveva messo nel dimenticatoio. Lo slovacco dimagrito di almeno 8 chili, impiegato  nel ruolo che fu di Jorginho, ha impressionato tantissimo, rispondendo in pieno alle attese dell’allenatore  toscano.  Lobotka si è rivelato il regista della difesa che mancava, ha orchestrato nel migliore dei modi le sue giocate dando spunto alle ripartenze dei compagni, in particolare quelle del bomber Osimhen, una furia scatenata, un calciatore velocissimo in grado di allungare la squadra e dotato di un senso del gol non indifferente. Se tutto andrà per il verso giusto, quest’anno il nigeriano darà grandi soddisfazioni. Sono molto ottimista nei confronti di questo attaccante e penso che realizzerà almeno una ventina di reti nel prossimo campionato, facendo impazzire tutti i difensori avversari. Dunque alla luce della partita con i tedeschi e le indicazioni ad esse relative, i tifosi azzurri, con la permanenza di Koulibaly ed i ritrovati Osinhen e Lobotka, potranno dormire sonni tranquilli. La prossima amichevole in Polonia contro il Cracovia, ci darà le conferme.

Commenti