Lecce – Benevento 1-1: non mancano le emozioni allo stadio “Via del Mare”

Il Lecce affronta tra le mura amiche il Benevento di mister Caserta. Sfida non decisiva ma che avrà sicuramente un grande impatto sul morale di chi vincerà. Allo stadio ‘Via del mare’ gli stregoni si presentano con l’ex Petriccione in campo dal primo minuto al posto di Calò. Per il resto viene confermato l’undici che ha affrontato il Parma lo scorso turno. Nei padroni di casa gli ex Tuia e Lucioni formano la coppia dei centrali difensivi. Al centro dell’attacco, invece, l’altro ex Coda è supportato da Strefezza e Listkowski.

Arbitra il Signor Pairetto di Nichelino. 

La gara

Gara combattuta ma è il Benevento che mette i brividi al portiere del Lecce nei primi minuti, prima con una conclusione di Letizia al 3’, poi con un colpo di testa di Masciangelo, di poco a lato, al 7’. Per poco, Majer non compie la frittata: al 10’ , con un retropassaggio avventato rischia di mettere Forte nella condizione di battere a rete.  Vantaggio della Strega: al 13′ Calabresi devia in rete un cross di Acampora. Pallone all’incrocio dei pali dove il portiere Gabriel non può arrivare. Poco prima, però, lo stesso Calabresi devia sul palo un cross di Insigne. Sempre Insigne, al 17’, prova la conclusione che non inquadra la porta. Scatenato il Benevento: al 19’ ottima ripartenza con Forte che serve Insigne, ma la sua conclusione è alta. Vicino al raddoppio Benevento: al 26’ rapido capovolgimento di fronte e Insigne non trova incredibilmente il gol. Il suo tiro esce di qualche centimetro. Al 33’ colpo di testa di Glik che non dà la necessaria forza al pallone. La Strega c’è: al 37’ tiro dalla distanza di Ionita che non centra la porta. Il Lecce pareggia con Strefezza al 40’: il tiro di Gargiulo viene deviato e sul pallone arriva l’attaccante leccese che non lascia scampo a Paleari. Pallone indirizzato nell’angolino per l’1-1 dei padroni di casa. Termina un primo tempo vibrante e ricco di occasioni da rete.

Tiro di Strefezza al 49′ che Paleari blocca in due tempi. Sfiora il raddoppio Barba con un colpo di testa al 50′: il difensore del Benevento stacca bene di testa ma il pallone esce di pochissimo. Paratona di Paleari al 56′: il portiere del Benevento è agilissimo su una conclusione di Helgason ed evita il vantaggio leccese. Gara apertissima: Insigne impegna Gabriel al 59′, bravo a bloccare in due tempi. Risponde Strefezza al 61′ ma è provvidenziale l’uscita di Paleari che neutralizza il pericolo. Lecce che sfiora il vantaggio con Gargiulo: al 61′ cross di Strefezza ma il colpo di testa del centrocampista sfiora la traversa. Prova la conclusione  Forte al 79′, ma il colpo di testa dell’attaccante del Benevento non inquadra la porta. L’arbitro concede tre minuti di recupero ma il match termina in parità. Pareggio ricco di emozioni allo stadio “Via del Mare”.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.