NEWS

Niccolò Ceccarini, Carlo Jacomuzzi, Paolo De Paola e Marco Ballotta a Radio Punto Nuovo

TMW, dir. Ceccarini: “Per Perez accordo vicinissimo con l’Udinese, ma c’è un problema. Rinnovo Zielinski difficile, per Osimhen lo scenario è la Premier”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Niccolò Ceccarini, direttore di Tuttomercatoweb: “Perez è un obiettivo forte del Napoli, con l’Udinese è vicinissimo l’accordo. I friulani prima di farlo partire, però, vorrebbero prendere un sostituto. C’era Ostigard sul piatto, ma il calciatore ha già dato la sua parola al Genoa e l’affare Perez potrebbe complicarsi in tal senso. Senza un erede, i bianconeri non credo lasceranno partire Perez a cuor leggero. Il Napoli ha attraversato una mini rivoluzione in questo mese di gennaio. Ci sono giocatori di prospettiva come Nonge e altri che potrebbero essere funzionale già nell’immediato. Meluso e De Laurentiis hanno dato più energia e rinforzi alla squadra. Rinnovo Politano e Zielinski? Il primo è quasi fatto, con accordo fino al 2027. Per il secondo, invece, il Napoli ha fatto la sua proposta e non ha ricevuto risposta. Il polacco sta valutando diverse strade, con l’Inter che rappresenta la strada più probabile in caso di non rinnovo col Napoli. E il rinnovo col Napoli ha ormai percentuali bassissime per Zielinski. Futuro Osimhen? Al di là delle sue parole, uno come lui ha sempre mercato a prescindere. I grandi attaccanti li cercano tutti. La Premier League è lo scenario più plausibile per cifre e disponibilità economica dei club. Il Napoli vorrà offerte vicine alla clausola, altrimenti non le prenderà in considerazioni. Gli azzurri si faranno trovare poi pronti con l’erede, come sempre fatto da ADL nel passato da Cavani e tutti gli altri. Se dipendesse da me, andrei a prendere un calciatore come David del Lille come suo successore…”.

Everton, l’ex capo osservatore Jacomuzzi: “Dendoncker un secondo allenatore in campo, ha forza e qualità. Darà una grande mano al Napoli da subito! Ancelotti lo voleva all’Everton, fummo vicinissimi ad acquistarlo…”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Carlo Jacomuzzi, ex ds del Napoli, ex capo osservatore dell’Everton e presidente dell’AssoOsservatori: “Dendoncker darà subito grande esperienza e positività al Napoli. E poi è uno di personalità, quindi aggiungerà peso e autorevolezza al centrocampo di Mazzarri. Lì serviva un calciatore con le sue caratteristiche e il belga è l’uomo giusto che può dare una mano in maniera concreta. Quando Dendoncker era al Wolverhampton, fummo vicinissimi ad acquistarlo con Ancelotti in panchina. Carlo lo aveva segnalato perché aveva corsa, forza e qualità. Purtroppo non riuscimmo a trovare l’accordo con i Wolves, e fummo costretti a virare su altri obiettivi. Giocatori come Dendoncker servono sempre perché sono come dei secondi allenatori in campo. Traoré e Dendoncker come Anguissa? Quando si arriva dalla Premier, si arriva comunque con un’esperienza e una fisicità diversa. Quindi si può subito impattare bene come in un campionato come la Serie A. Per Traoré, però, va detta una cosa: è un buon giocatore, ma sarebbe stato meglio puntare su un giovane del nostro calcio. Sia da acquistare o da costruire in casa. Basta applicarsi e utilizzare gli osservatori. Perez all’altezza del Napoli? È un giocatore importantissimo ed è sbagliato paragonarlo già ad uno come Kim. Il Napoli non può spendere 100 milioni per un difensore, quindi ora bisogna programmare con intelligenza secondo le caratteristiche richieste da Mazzarri”.

De Paola: “Il 5-4-1 del Napoli? Finalmente si vede uno spirito nuovo con una strada diversa. La finale di Riyad come quella di Pechino… Parole Osimhen? 

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Paolo De Paola, giornalista: “Dendoncker e i nuovi rinforzi possono dare subito una mano, perché nel Napoli si sta finalmente vedendo uno spirito nuovo e una volontà di cambiare. Grazie a Dio ora qualcuno si assume le sue responsabilità e cerca una strada tecnica diversa. Nonostante le assenze, il 5-4-1 di Mazzarri ha reso possibile giocarsela alla pari contro l’Inter capolista. Giusto lasciarsi alle spalle il 4-3-3, basta vivere nel totem tattico calato dall’alto. Ormai il Napoli di Spalletti non esiste più, si dia spazio a quello di Mazzarri. Questo atteggiamento può funzionare contro le squadre propositive, mentre più qualità servirà nelle squadre di bassa-media classifica che si chiudono di più. Mazzarri ha dato organizzazione e sta cambiando pelle alla propria squadra, che ora non vive più svarioni in difesa. Mazzarri e la premiazione disertata? Dirigevo il CorSport quando il Napoli perse a Pechino la Supercoppa e titolammo “SUPERVERGOGNA”, dopo le scelte scellerate di Mazzoleni e gli altri arbitri. Anche qui, un direttore di gara dovrebbe avere la sensibilità di non rovinare una gara delicata come una finale. Togliere un giocatore dal campo per falli futili ed ininfluenti all’azione è un peccato capitale. Rapuano ha avuto una gestione sconsiderata e come per Pechino, anche Riyad ha vissuto la stessa menomazione dello spettacolo con il rosso di Simeone. Serve buon senso. Parole Osimhen? Mancanza di professionalità, in maniera assoluta. Si è troppo buonisti nei confronti del talento di turno, ma questo è l’ABC dell’essere professionista. Osimhen ha una limitazione inquietante sotto questo punto di vista. C’è un abisso tra i suoi comportamenti e quelli di Kvara, ad esempio”.

Lazio, ex Ballotta: “A Mazzarri serve fare risultati, il cambio modulo darà una grande mano. Gollini sta facendo benissimo, così rischia addirittura di diventare il titolare”

In diretta a Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport, è intervenuto Marco Ballotta, ex portiere della Lazio: “Lazio-Napoli sarà una gara che vale doppio per entrambe. Prima della Supercoppa, i biancocelesti vivevano un grande momento, mentre gli azzurri hanno avuto qualche passaggio a vuoto. A Riyad ho visto però un Napoli davvero in salute e può tornare utile ora al ritorno in campionato. Mazzarri sta facendo un ottimo lavoro, ha solamente bisogno dei risultati. Il Napoli giocherà contro la Lazio una gara sulla falsa riga della Supercoppa, quindi speculando in difesa e cercando di ripartire forte. Al Napoli servono risultati e servono subito, anche se non hanno mica l’acqua alla gola. Di certo il modulo adottato da Mazzarri può essere quello giusto per trovare un po’ di ossigeno in classifica. Gollini e Provedel? Mi piacciono entrambi. Gollini è subentrato ad un’assenza di Meret e sta facendo benissimo, per davvero. Le sue prestazioni sono importanti e, perché no, magari rischia anche di diventare il nuovo titolare. Non dimentichiamo però che Meret è il portiere dello Scudetto e ha già mostrato ampiamente il suo valore, al primo anno da titolare. Soffre l’alternanza e questo non dà grandi risultati. Anche Provedel ha avuto una parabola simile a quella di Gollini alla Lazio ed è un ottimo portiere”.

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN.ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu