BRASILE 2014EDITORIALE

Il Mondiale dei viziati, quando i soldi contano più della passione

Il Mondiale dei Mondiali lo ha definito Sky. Gli amici della TV satellitare forse hanno dimenticato Espana ’82, quello messicano,  quello americano, le notti magiche, quello tedesco… In vero, questo Mondiale, appena più decente di quello sudafricano dimostra un fatto ormai incontrovertibile. Non è più il calcio delle nazionali. O quantomeno di quelle più potenti. Non è più il calcio della passione, ormai comandano solo i soldi degli sponsor che a loro volta condizionano tutti: tv e calciatori, soprattutto quelli più in mostra. Le nazionale ormai sono diventate per i calciatori più forti una scocciatura e un’insidia per il rischio infortuni. Il club li paga, il club prima di tutto. Basti pensari alle nazionali che rappresentano i campionati più ricchi come Inghilterra, Spagna e Italia la fine che hanno fatto in Brasile. La Germania si è salvata contro il Ghana grazie a nonno Klose. Le nazionali con questo andazzo andranno sempre più a perdere di importanza. A sgonfiarsi, come la passione dei tifosi. I campionissimi, i calciatori più pagati non hanno più voglia di correre, di impegnarsi, di rischiare la gamba per la propria rappresentativa. Soprattutto in questo Mondiale sudamericano con orari assurdi imposti dai grandi sponsor dove si muore dal caldo, si soffoca per l’afa, si rischia il collasso per l’umidità. Chi vincerà un Mondiale così? No la più forte. Ma la più motivata. La più affamata. La meglio preparata sul piano atletico. Il Mondiale dei corridori, degli atleti, di chi vuole arrivare, di chi ha fame. Certo non dei viziati e signorini ‘grandi firme’. Quale allora il Mondiale dei Mondiali? Direi quello di Espana ’82 che, a parte i nostri, annoverava campionissimi veri come Maradona, i brasiliani Zico, Falcao, Junior ecc; Platini, Rumenigge, Boniek, Lato, Blochin, Rabah Madjer. Questo al massimo può essere il Mondiale dei viziati! Che nostalgia del calcio degli anni ’80…

di Vincenzo Letizia

Commenti
Segui il canale PianetAzzurro.it su WhatsApp, clicca qui
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN.ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu