Maksimovic-Napoli: ci risiamo. Ma il Torino chiede tanto

Assalto a Nikola Maksimovic. Il Napoli stavolta pare determinato a catapultarsi sul giovane centrale serbo, su indicazione esplicita di Maurizio Sarri, dopo il tentativo andato a vuoto l’estate scorsa a causa delle richieste particolarmente onerose del Torino, circa 20-25 milioni di euro, per il proprio giocatore. Indiscrezioni di fonte partenopea sostengono che l’offerta da proporre al presidente Urbano Cairo starebbe studiata a lungo e ora sarebbe pronta: il cartellino di Mirko Valdiori (poco utilizzato finora nell’attuale Napoli) più una cifra attorno ai 7 milioni di euro.

L’impressione è che al club granata possa andare bene, anzi, benissimo la contropartita tecnica ma è probabile se non scontato che chiederà di più sotto il profilo economico. Il Napoli, però, farà leva su un fatto indiscutibile e che il serbo è fuori da settembre per un grave infortunio al piede sinistro (frattura del quinto metatarso con conseguente operazione chirurgica) da cui sta lentamente recuperando (il suo rientro è previsto per gennaio) e che in piena efficienza fisica e agonistica sarà soltanto, se tutto procederà bene, tra un mese e mezzo-due. Il Torino, dal canto suo, però è forte del fresco di rinnovo del contratto fino al giugno 2020 che Maksimovic ha sottoscritto poco tempo fa, e del fatto che se il giocatore tornerà in fretta e esprimersi sugli alti livelli dello scorso anno, in estate il suo valore di mercato potrebbe lievitare ulteriormente. Inoltre la società di Cairo non ha alcuna necessità di vendere per ragioni di bilancio e di conseguenza può stabilire a proprio piacimento le strategie di mercato.

tuttosport

Commenti

Questo articolo è stato letto 483 volte