Higuain e Insigne, la rincorsa scudetto del Napoli riparte da loro

Per ottenere la lode bisognerà aspettare, il 15 maggio, per il trenta invece potrebbe bastare la trasferta di Udine. 90 minuti a disposizione di Gonzalo Higuain per segnare la trentesima rete in campionato. Le partite contro Cile e Bolivia hanno regalato al Pipita la gioia di due vittorie ma nessun gol: un motivo in più per tornare a fare quello che gli riesce meglio nella prima delle prossime otto finale.

101 minuti giocati con la maglia dell’argentina, quasi 24mila chilometri percorsi a bordo degli aerei da un continente all’altro. Stanco ma determinato a riprendere la corsa sulla Juve. Il ritorno all’alba del primo allenamento a Castel Volturno in cui Maurizio Sarri ha avuto tutti di nuovo a disposizione. Il Napoli dei titolarissimi pronto a scendere in campo a Udine con Higuain e Insigne.

Per l’attaccante italiano meno chilometri percorsi, ma la sconfinata soddisfazione del gol alla Spagna e di due prestazioni che forse sono valse la convocazione per l’europeo. La sua migliore stagione in Serie A, tra gol e assist, che potrebbe essere coronata con l’azzurro Italia. Higuain e Insigne, protagonisti con le rispettive nazionali impegni spesso mal digeriti da Sarri, ma che almeno questa volta gli hanno restituito due giocatori ancora più motivati e convinti dei propri mezzi. Un aspetto che potrebbe essere decisivo nella rincorsa al primo posto.
 

Fonte: SkySport

Commenti