Il Liverpool vuole Higuain, Klopp è volato in America per l’argentino

Non solo i tifosi dell’Argentina e quelli del Napoli hanno seguito con interesse Gonzalo Higuain nel debutto in Coppa America contro il Cile. C’era un altro spettatore illustre mischiato (ma neanche troppo) fra i 69.000 dello stadio di Santa Clara: Jurgen Klopp, allenatore del Liverpool. E già questo indizio dovrebbe far sudare freddo ai napoletani. Se poi aggiungiamo che Klopp è stato immortalato al fianco di uno che sembrava essere Nicolas Higuain (ma c’è chi giura che sia figlio del tecnico), fratello-manager di Gonzalo… Non vi basta? Allora diciamo anche che Klopp se n’è andato dallo stadio due minuti dopo la sostituzione di Higuain. Tre indizi, di solito, fanno una prova: il Liverpool è sulle tracce del capocannoniere-recordman della serie A.

OSTACOLI — I problemi per i Reds, per arrivare a Higuain, sono fondamentalmente due: il primo è trovare i 94,5 milioni per pagare la clausola rescissoria al Napoli; il secondo, probabilmente ancora più difficile da superare, è convincere Gonzalo a lasciare un club che farà la Champions per approdare ad una squadra totalmente fuori dall’Europa.

fonte – la gazzetta.it

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!