Pedullà: “Diawara-Napoli, si chiude entro martedì prossimo, al Bologna 14,5 milioni”

Amadou Diawara e il Napoli, ci siamo. Il vantaggio del 20 luglio è diventato un vantaggio sempre più importante nelle ultime ore. Dopo la svolta di qualche giorno fa quando il Napoli uscì allo scoperto dopo aver memorizzato l’offerta dello Schalke 04. Ci siamo, quasi sicuramente lunedì e martedì saranno i giorni per definire il tutto, mettendo nero su bianco, con tanto di visite. Nulla escludiamo, tuttavia con il campionato alle porte diventa abbastanza complicato anticipare. Ma ormai le intese sono blindate: è vero che contano le firme, ma dovrebbe accadere un cataclisma… Gli ultimi accordi con il Bologna sono di 14,5 milioni, compresi i bonus. Esiste una possibilità che l’operazione venga definita in prestito oneroso con obbligo di riscatto, ma ai fini pratici cambierebbe poco o nulla. Diawara voleva restare in Italia, è in ritardo di condizione, ma per il Napoli si tratta di un investimento importante, è un ’97 con ampi margini di crescita. Pronto un quinquennale da 800 mila euro a stagione più bonus.

fonte – alfredopedulla.com

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!