Napoli-Cagliari, Albiol unico cambio rispetto al Feyenoord. Prima convocazione per Leandrinho

Raul Albiol è pronto a riprendere il posto al centro della difesa oggi alle 12.30 con il Cagliari al San Paolo: in campo con i compagni anche ieri nella ri­ nitura, sempre meglio e dunque pronto a riprendersi il posto al ­ anco di Koulibaly nella coppia centrale davanti a Reina. Proprio così: e dovrebbe essere questo, l’unico cambio del Napoli rispetto alla formazione che martedì ha battuto il Feyenoord.

I TITOLARI. E allora, il ritorno del pilastro: a meno di nuove perplessità dell’ultimo minuto, come quelle sopraggiunte in Champions (tribuna) e alla vigilia della Spal (panchina), Raul farà capolino in campo dal primo minuto dopo due partite di assenza. I problemi alla schiena, con consequenziali fastidi ai flessori, sono quasi pronti a essere considerati un ricordo: ottima notizia per il Napoli, che oggi con il Cagliari può dunque schierare la linea titolare davanti a Pepe: Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam. Non convocato, invece, Tonelli.

IL TRIDENTE. Anche a centrocampo, per la verità, il trio dovrebbe essere quello presentato anche con il Feyenoord: Allan, protagonista di un momento di forma eccellente; Jorginho; Hamsik, sempre a caccia del record di gol in tutte le competizioni detenuto da Maradona (115 Diego, 113 Marek). Filastrocca d’attacco più che mai confermata: Callejon, Mertens e Insigne. Il tridente è servito a maggior ragione dopo l’infortunio di Milik, anche ieri impegnato nella doppia seduta di terapia quotidiana. Convocato anche il 18enne attaccante brasiliano della Primavera, Leandrinho. Dopo la partita con il Cagliari, poi, Sarri saluterà i tredici uomini convocati dalle rispettive Nazionali: Insigne (Italia); Hamsik (Slovacchia); Mertens (Belgio); Zielinski (Polonia); Callejon e Reina (Spagna); Hysaj (Albania); Rog (Croazia); Maksimovic (Serbia); Chiriches (Romania); Ghoulam e Ounas (Algeria); Koulibaly (Senegal).

Corriere dello Sport

Commenti