Gli interventi di Andrea Dossena e Raffaele Di Fusco a Radio Crc

Dossena a Radio Crc: “Napoli ai livelli dell’Inter. Pirlo alla Juve per dare potere ai giocatori”

“Il Napoli andrà in Champions, però mi sarei aspettato uno svantaggio minore rispetto all’Inter. I nerazzurri sono superiori, ma non così tanto. Con l’ingaggio di Pirlo, la Juve voleva dare peso ai giocatori, ma ha sbagliato. In questo momento CR7 è deleterio, ma non si può togliere”. L’ha detto ai microfoni di Radio Crc l’ex difensore di Liverpool, Napoli e Udinese, Andrea Dossena. “Il Napoli chiuderà il campionato nelle prime posizioni – ha detto Dossena a Radio Crc – a giocarsi l’ultimo posto Champions saranno Milan e Juve. Gli azzurri avrebbero potuto avere qualche punto in più. Purtroppo gli infortuni nella parte centrale della stagione non ha permesso al Napoli di ridurre le distanze dall’Inter. I nerazzurri sono superiori, ma non di tanto”. Fa rumore, invece, il crollo della Juve. “La dirigenza bianconera ha voluto rinunciare a Sarri, uno dei tre migliori allenatori in circolazione, per affidarsi a Pirlo perché la Juve intendeva dare più forza ai giocatori. Non è andata per il verso giusto. La Juve ha tanti problemi. Cristiano Ronaldo, ad esempio, è in questo momento è deleterio, ma per statura e importanza è intoccabile. Pirlo avrebbe dovuto fare esperienza, come la sto facendo io in Serie D alla guida del Crema. Però, se fossi stato al suo posto avrei accettato la proposta della Juve. Non ho problemi a fare la gavetta, ma se posso saltare qualche gradino, lo faccio volentieri”. Chiusura su Mourinho alla Roma. “L’arrivo di Mourinho alla Roma è un bene per i giallorossi e per tutto il calcio italiano – ha detto Dossena a Radio Crc – la Roma sul mercato avrà molto più  appeal. Penso che i giallorossi si renderanno protagonisti di una campagna trasferimenti scintillante. D’altra parte, senza conoscere bene il budget, Mourinho non avrebbe mai accettato l’offerta dei Friedkin”.

Di Fusco a Radio Crc: “Non mi è piaciuta la gestione di Meret, avrebbe meritato maggiore fiducia”

“Mi dispiacerebbe molto vedere l’addio di Gattuso – ha detto Di Fusco a Radio Crc – per me ha lavorato molto bene. Nonostante tutti i problemi che ha avuto, Rino è in piena corsa per portare il Napoli in Champions. Gli va fatto un plauso”. L’ha detto oggi ai microfoni di Radio Crc, nel corso di ‘Arena Maradona, l’ex portiere del Napoli Raffaele Di Fusco. Tanti elogi a Gattuso, molti di meno a Pirlo. “Quando un club decide di affidarsi a un allenatore poco esperto – ha detto Di Fusco a Radio Crc – gli deve affiancare uno staff di prim’ordine. Alla Juve non l’hanno fatto e questi sono i risultati. Stesso discorso qualora il Napoli decidesse di affidarsi a Italiano, ad esempio. Italiano è un tecnico di sicuro valore, ma nel caso venisse a Napoli andrebbe aiutato a dovere”. Da ex portiere, Di Fusco ha voluto dire la sua sul dualismo tra Ospina e Meret. “Ospina è un portiere di sicuro affidamento – ha detto Di Fusco a Radio Crc – però, c’è da dire che Meret non è stato gestito al meglio. Un calciatore su cui si è investito così tanto, avrebbe meritato maggiore considerazione”.

Commenti