IL PERSONAGGIO – Allan, imprescindibile per il Napoli di Sarri

Napoli-Lazio 5-0 Allan esultaIl Napoli plasmato da Sarri è tornato a suscitare entusiasmi ed ha confermato nella gara del San Paolo contro la cenerentola Fiorentina, prima della classe e non per caso o per fortuna ma semplicemente per abilità, il suo momento d’oro. Quella contro i gigliati risulta essere una prova importantissima, oltre che per i tre punti conquistati meritatamente sul campo, per il morale e le motivazioni. Squadra in crescita quella azzurra, che manifesta consapevolezza e  carattere, esprime un gran calcio e per di più interpretato con autorevole umiltà. Gli  atleti sembrano rigenerati dalla cura  del “tecnico con la tuta” , giocano a calcio con dedizione e trasporto e hanno formato un gruppo unito e compatto … Una squadra di cuore è il Napoli di Sarri, ricca inoltre di personaggi simbolo: da Reina indiscusso leader e uomo spogliatoio, ad un Hamsik bandiera, al Magnifico Lorenzo Insigne destinato forse a diventare  uno dei pochissimi profeti in patria che Napoli possa annoverare, ed ancora … ad Higuain leader tecnico e fuoriclasse assoluto … fino ad arrivare a personaggi come Allan Marques Loureiro, per tutti semplicemente Allan, la cui storia azzurra, dopo il clamore intorno al suo ingaggio,  era cominciata in sordina … con prestazioni non entusiasmanti tant’è che alcuni addetti ai lavori, senza dargli manco il tempo di ambientarsi in una realtà completamente opposta a quella precedente, avevano frettolosamente individuato in lui l’ ennesimo flop dell’era De Laurentiis. E invece, il tempo di un paio di partite sbagliate, di qualche cambiamento fatto dall’ allenatore del Napoli soprattutto riguardo al modulo, ed ecco che la stella brasiliana comincia a brillare … crescendo insieme alla squadra gara dopo gara, rivelandosi preziosissimo ed imprescindibile in quel centrocampo che in passato spesso aveva fatto disastri e che adesso, grazie agli innesti e all’ intelligenza del coach nel trovare il modo giusto per impiegare i giocatori a sua disposizione, si rivela invece affidabile  e concreto. E’ un centrocampista di spessore Allan, uno che in campo sa sempre cosa fare, che agisce con semplicità e intelligenza,  un calciatore di quantità ma anche di qualità e in grado di essere prezioso in fase di appoggio e concreto in avanti. Un centrocampista così è oro, oro azzurro: generoso, volitivo, inarrestabile … non il solito mediano di quantità tiracalci e rubapalloni … No! Allan è completo, è l’ uomo ovunque … un gatto dalle sette vite ed è anche bello vederlo muoversi elegantemente in campo, effettuare decisive chiusure, come quella sul viola Borja Valero, dominare letteralmente il centrocampo non solo fisicamente ma anche tecnicamente! Che dire di più! Ormai non riusciamo a immaginarci un Napoli senza di lui!!

Tilde Schiavone – pianetazzurro.it

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!