E ‘morto Ilunga Mwepu: l’idolo della punizione mai battuta

e4e9c3aa6323a2d1e6f632f1d5300a3a_XLLutto nel mondo del calcio. Ilunga Mwepu è morto all’età di 66 anni dopo una lunga malattia, lasciando un grande vuoto nel cuore degli appassionati di questo sport. L’ex calciatore è divenuto famoso per un particolare gesto durante una punizione di Rivelino ai Mondiali del 1974 in Germania. Lo Zaire, nelle mani del generale Mobutu che puntava sullo sport per la sua propaganda politica, aveva perso male contro Scozia e Jugoslavia e non poteva permettersi un’altra batosta nell’ultima gara dei gironi contro il Brasile. Contro i verdeoro, lo Zaire va sotto di tre gol e deve difendere su una punizione di Rivelino, un maestro dei calci da fermo. I giocatori dello Zaire capiscono che quella punizione è molto pericolosa, il brasiliano è pronto a calciare, l’arbitro fischia, Mwepu si sgancia dalla barriera e allontana il pallone. Il gesto disperato di Mwepu è entrato nella storia del calcio.

Fonte: www.calcioweb.eu

Commenti