Fiorentina, è già febbre-Juve; Sanchez: “Possiamo battere la prima della classe”

Fiorentina, è già febbre-Juve; Sanchez: "Possiamo battere la prima della classe"I giocatori della Fiorentina a ‘Pitti Uomo’  FIRENZE – E’ febbre-Juventus in casa Fiorentina. Sono almeno 31.000, infatti, i biglietti venduti per la sfida di domenica al ‘Franchi’ contro i campioni d’Italia, in piena corsa per l’ennesimo scudetto. A dichiararlo è il direttore generale viola Andrea Rogg, che spera di vedere uno stadio pieno contro la formazione di Allegri. “Contiamo di arrivare almeno a 35.000 spettatori”, l’auspicio del dirigente che oggi insieme a Giancarlo Antognoni e alcuni giocatori è stato ospite a Pitti Uomo nello stand del’azienda L.B.M. 1911, che veste la squadra di Paulo Sousa, reduce dalla qualificazione ai quarti di Coppa Italia ottenuta contro il Chievo grazie ad un rigore di Bernardeschi in pieno recupero.

FIORENTINA-CHIEVO: GOL / PAGELLE

ROGG: “SIAMO IN LINEA CON TUTTI GLI OBIETTIVI” – “Siamo contenti di essere in linea con tutti gli obiettivi – ha proseguito Rogg – e felicissimi di avere con noi un talento come Bernardeschi che ha classe e stile”. Attorno al giovane giocatore di Carrara si scatenerà a giugno una vera e propria asta, intanto però il club gigliato se lo tiene ben stretto e sta lavorando per blindarlo con un contratto più lungo (quello attuale scade nel 2019) e sostanzioso e con una clausola rescissoria molto alta. Continua ad essere un giocatore viola anche Kalinic, considerando che alla società, come ribadito pure in queste ore, non è ancora arrivata un’offerta ufficiale da parte dei cinesi del Tianjin.

SANCHEZ: “POSSIAMO FARE BENE E VINCERE CON LA JUVENTUS” – “Se ho parlato in questi giorni con Kalinic delle voci che lo riguardano? Non direttamente, però tutti abbiamo letto e sentito – afferma il centrocampista Carlos Sanchez – Nessuno sa cosa succederà, di sicuro Nikola è un giocatore molto importante per noi. Dovrà essere lui a decidere cosa è meglio per sé”. Nel frattempo incombe la gara contro la capolista: “Si può battere la Juve? Nel calcio tutto è possibile. Quella bianconera è la squadra numero uno in Italia ma le partite vanno sempre giocate e la Fiorentina ha giocatori e mentalità per far bene e vincere”. Secondo il calciatore colombiano il pericolo non verrà solo da Higuain: “La Juve è forte in tutti i reparti ma sono certo che domenica faremo un’ottima prestazione”. Tra i bianconeri sfiderà il connazionale Cuadrado: “Ci chiameremo in questi giorni, siamo grandi amici però in campo ognuno difende i propri colori”. Fiorentina

serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 276 volte